Advertising

www.sex doctor porno


Mio zio mi spiava costantemente Finalmente ce l’ha fatta
Mia sorella aveva compiuto 22 anni quando si è sposata e si è trasferita. Ero troppo giovane per pensare a una storia di sesso all’epoca . Devo ammettere che la storia è piuttosto fresca. Francamente, non siete le persone che voglio confessare. Voglio dire a mia sorella francamente quello che ho passato. Ma non voglio che questa casa che ha costruito cada a pezzi e che i miei nipoti si mettano di fronte a me e dicano che sei una stronza. Il mio silenzio mi infastidisce sempre di più ogni giorno. Comunque, non ti metterò ko con il mio umore. Invece, ti trasmetterò gradualmente quei momenti folli che sono passati tra me e mio cognato. Perché non è successo nulla dal nulla…

Mio zio, nessuna bugia, era un bell’uomo che mi piaceva quando l’ho visto per la prima volta. Ma a quel tempo, ovviamente, non sentivo alcun interesse o rilevanza in quel senso, dal momento che ero alla fine della scuola secondaria. Beh, ho sentito ora, questa è una questione a parte He Si era appena laureato all’università, e aveva assunto il suo lavoro. Non hanno avuto difficoltà finanziarie grazie ai tre o cinque beni lasciati dalla famiglia. Questo è stato sufficiente per soddisfare sia mia sorella che i miei genitori. Tutti erano innamorati delle due facce sorridenti di mio cognato e servivano il corpo vergine di mia sorella su un vassoio d’oro. Ero giovane, ma lui sa cosa sono la femminilità e la fanciullezza buone o cattive, che ho persino iniziato le mestruazioni.

Non avevo mai visto mio cognato o mia sorella faccia a faccia fino al liceo. Stavamo solo parlando al telefono. Fino a quando un’estate, sono venuti a casa nostra per le loro vacanze di 10 giorni. Fu allora che notai per la prima volta mio cognato, che ha circa nove anni più di me, che mi spiava da dietro la porta socchiusa. Ero appena uscito dalla doccia. Cominciavo a rendermi conto più o meno che il mio corpo, che stava appena iniziando a fiorire, era stato anche scoperto essere suscitato da altri uomini. Stavo già indossando il mio reggiseno e mutandine. Quando mi girai per prendere i pantaloni, mi bloccai quando mi resi conto che mio cognato mi stava osservando attraverso il leggero spazio nella porta. Naturalmente, il cognato estremamente intelligente aprì la porta ed entrò senza disturbarla:

Heh, sei fuori, cognata, la colazione è pronta, ho pensato di farti sapere…
Non volevo metterlo subito. Ho pensato che fosse opportuno presumere che mi sbagliassi, che fosse appena arrivato. Anche se mi sono costretto a negarlo, ero più interessato allo sguardo che mi dava, più delle parole che uscivano dalla sua bocca. Stava fissando il mio corpo mezzo nudo così ferocemente che ero sia contento che imbarazzato. Proprio come lui, senza rovinare:

Ok cognato, torno subito…
OK bellezza…
Dopo quell’ultimo sguardo, si voltò e lasciò la mia stanza. Questa scena è stata davvero la prima per entrambi. Ecco perché non volevo soffermarmi troppo su di esso e portarlo in posti diversi. Durante la colazione, ho guardato da un posto all’altro e ho cercato di vedere se mi stava dando di nuovo quello sguardo. Ma il fatto che non abbia nemmeno dato un’occhiata mi ha sollevato. Durante la loro vacanza di dieci giorni, non avevo mai visto nessun altro lato-occhi. Anche se ero abituato a vestirmi comodamente e apertamente perché tutti i miei quattro fratelli erano ragazze, ho prestato attenzione al mio abbigliamento nel caso avessi un cognato. In breve, ero più giovane, ma la storia di sesso non stava evitando di prendere precauzioni in modo che non accadesse. Perche ‘ neanche io potevo fidarmi di me stessa. Ero una ragazza che andava al liceo, aveva solo due amanti finora, e non ha mai toccato nessuna parte del suo corpo. Ecco perché all’inizio avevo paura di ammettere che mi sarei sbagliato.

Addio alla verginità al liceo Terzo

Non aver paura, non avrei fatto il mio primo sesso con mio zio e lasciato cicatrici permanenti su me stesso. Avevo appena superato il liceo tre. Ero ancora vergine e non mentivo, volevo davvero fare sesso. I miei amici mi stavano anche raccontando del sesso che avevano con le loro fidanzate e mi ha fatto sentire male. Ho provato a guardare il porno un paio di volte, ma per qualche motivo non ho potuto continuare, il mio stomaco sembrava che stesse salendo. La ragione principale era che l’uomo aveva un pene delle dimensioni della mia testa, e quel pene è andato nella sua sorellastra. Non ci ho messo molto a decidere che non era per me e spegnerlo.

C’era un giovane funzionario appena iscritto alla nostra scuola. L’ho tenuto d’occhio la prima volta che l’ho visto. Con la sua altezza di circa 175, la sua fragranza e il suo viso dolce, ha inevitabilmente attirato la mia attenzione. Sono andato e mi sono presentato prima che chiunque altro lo ottenesse. Il suo nome era Mesut. Non ho potuto fare a meno di dire che spero che mi renderai felice anche tu. Non è stato difficile per lui apprezzare la ragazza bruna ben curata, che è alta 167, con grandi seni e fianchi larghi. Eravamo diventati amanti in appena un mese ed eravamo sempre in giro. Ho anche avuto il nostro primo bacio dietro le file scure del cinema. Era la prima volta che un uomo mi toccava il seno, ma non l’ho lasciato entrare nella mia vagina perché avevo paura. Questa situazione non solo mi ha fatto incazzare, ma anche lui incazzato. Il suo cazzo era così duro che non ero nemmeno sicuro se stavo toccando qualcos’altro al buio mentre lo tentavo.

I genitori del mio amico stavano lavorando. La casa era vuota fino a sera e aveva anche un fidanzato. Tutti erano calorosi all’idea di “Andiamo da te”. Naturalmente, il mio amante Mesut mi ha portato nella camera da letto del mio amico, che ha colto l’occasione nella casa che siamo passati a guardare un film. Eravamo stati estremamente eccitati da quando avevamo fatto l’amore per molto tempo prima. Sentivo la mia vagina irrigare. Inoltre, non ho detto al mio ragazzo che ero ancora vergine. Quindi era estremamente confortevole.

L’aveva steso sul letto. Mi è stato lasciato con il mio sexy reggiseno di pizzo magenta che stavo indossando come ho rapidamente tolto la camicetta che indossavo e progettato il giorno in anticipo. Senza togliermi il reggiseno, si è spostato verso i miei pantaloni. Sono stato lasciato con le mie mutandine, il mio set di biancheria intima, mentre lui le sbottonava e le staccava. Mi guardava negli occhi come per dire ‘Posso scoparti’ e mi sembrava di aver risposto alla sua domanda dicendo ‘ Puoi leccarlo? Era la prima volta che qualcuno mi leccava la fica ed ero super eccitato. Anche se non l’ho mostrato, volevo davvero che questa prima scopata fosse indimenticabile, piacevole e piena di orgasmo.

Aveva tolto le mie mutandine dai miei fianchi e alleviato il dolore dalle mie gambe. Non c’era un solo capello perché l’avevo appena raso al suolo. Non stava venendo fuori così in fretta comunque. Le labbra della mia vagina erano indistinte. C’era una linea retta, che ovviamente piaceva anche a lui. Mi ha leccato il dolore dall’anca e ha infilato la lingua nel mio buco. Stavo premendo la sua testa così forte che volevo ottenere la sua testa dentro la mia figa. Stava tenendo i miei fianchi e leccare mentre leccare i miei fianchi larghi rotondi. Ho potuto dire che ha fatto sesso prima, da quei dossi lingua e il modo in cui ha accarezzato il mio clitoride. Potevo notare l’aumento del ritmo del mio cuore, che stava diventando più spesso ad ogni movimento.

Grazie per il tuo commento, complimenti per il tuo blog…
Era vero. Si sbottonò i pantaloni sotto e prese il cazzo dai pantaloni che avevo preso prima ma non avevo preso dentro. Stava guardando dritto davanti a sé. Era così difficile che volevo leccarlo, ma la mia ragazza, che era così eccitata, voleva solo entrare nella mia figa. La mia eccitazione è aumentata ancora di più. Ora, il titolo di addio alla verginità al liceo terzo potrebbe essere aggiunto alla mia serie che posso dire.

AHHHHHHHH!
Me l’ha infilata molto forte nel culo. Immagino che non si sarebbe disturbato così tanto se avesse saputo che ero vergine. Ma mi è piaciuto, è stato mescolato con dolore, ma è stato meraviglioso. Cominciò ad andare e venire lentamente dopo il suo primo ingresso. All’una, due, tre, ha iniziato ad accelerare, ma quando ha visto il sangue fuoriuscire dalla mia vagina, i suoi occhi si sono allargati ed era estremamente spaventata.

Che cazzo sta succedendo? Perché stai sanguinando!
Cosa…
No, eri vergine?
Si’!
Perche ‘ non me l’hai detto, uffff?
Era davvero spaventata perché anche lei aveva avuto la sua prima deflorazione ed era ovvio. Non sapeva cosa fare, non voleva trovare i tovaglioli e lasciare che il piccolo sangue si riversasse ancora di più sulle lenzuola. Fortunatamente, non ci è voluto molto, proprio come ho letto online. Dopo una rapida pulizia della mia figa in bagno, la mia ragazza non era abbastanza se stessa. Non voleva fare sesso. Dev’essere stato pesante sverginare qualcuno. Stavo soffrendo molto, ma non mi importava questo approccio…

Mio zio è il terzo uomo a scoparmi

Da quel giorno in poi, Mesut ha iniziato a trattarmi in modo estremamente sensibile. Il fatto che non voleva commettere errori, e che ha detto bene a tutto ciò che volevo, ha rapidamente distrutto sia l’eccitazione che la lussuria della relazione. Quando ho detto che ero molto annoiato da questa situazione, abbiamo versato i nostri cuori e abbiamo deciso che sarebbe stato meglio per noi lasciare. Naturalmente, questo processo è progredito lentamente fino alla fine del liceo. Non era il mio primo amante, ma come il primo uomo a versare il mio sangue, certamente ha preso il suo posto nel mio libro dei ricordi. In seguito, ha fatto molto più sesso e mi ha fatto raggiungere l’orgasmo molte volte. Era qualcuno che poteva davvero fare miracoli a letto.

Dopo il liceo, ho avuto una nuova ragazza. Ad esempio, era molto peggio nel sesso di Mesut, ma era un tipo divertente. Quando ero con te, non riuscivo a capire come passava il tempo. Mi amava, ma non con devozione. Quando ho fatto un errore, non puzzava di voce, cazzo. Grazie a lui, sono stato facilmente liberato dall’influenza di Mesut. Mi sono reso conto che la vita non gira intorno a me, che sono dispensabile. Naturalmente, questa volta, quando ha detto lasciamo di nuovo, come risultato di queste discussioni e l “esperienza mediocre, l” ho fottuto. Era il secondo uomo a scoparmi, e stavamo insieme da cinque mesi, così che non aveva nemmeno bisogno di menzionare il suo nome.

Already have an account? Log In


Signup

Forgot Password

Log In